Claudio Bianchini di FI sull'abbattimento dei ponti

Foligno, 09/05/2006

Prendo atto con sincera soddisfazione, che la questione relativa al progetto di abbattimento dei ponti sul Topino resta ancora aperta ed è finalmente tornata al centro del dibattito cittadino e politico –commenta Claudio Bianchini, capogruppo di Forza Italia alla Circoscrizione n.1 del Centro Storico – tanto che sono stati lo stesso sindaco Marini ed il vice Mismetti a dire pubblicamente di volerla riesaminare. Vorrei pertanto ricordare che in data 21 novembre 2005 il gruppo di Forza Italia insieme ai gruppi di An e dell’Udc aveva presentato richiesta al presidente Foglietta di indire sul tema un incontro aperto alla cittadinanza – spiega Bianchini – alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, del Consorzio Bonificazione Umbra e tecnici.
Disertammo per protesta la seduta del 14 dicembre 2005 e poi, finalmente, la nostra proposta venne inserita all’ordine del giorno nel consiglio del 31 gennaio 2006 purtroppo però – rileva l’esponente azzurro – quel punto non è mai stato affrontato e di conseguenza l’assemblea pubblica non è ancora stata organizzata.
Abbiamo quindi sollecitato ufficialmente il presidente, con un richiamo datato 20 febbraio 2005 –fa sapere Bianchini – ma senza ricevere risposta e adesso è ora che questa telenovela finisca, l’impegno era stato preso e va concretizzato.
La Circoscrizione del Centro Storico si deve interessare direttamente della questione, tutelando gli interessi di coloro che abitano e lavorano dentro le mura e concedendo loro il diritto/dovere di intervenire nel merito, avanzando le proprie proposte, le critiche e le osservazioni.
L’abbattimento dei ponti è un progetto faraonico che insieme al progetto di ripavimentazione rischia di mandare definitivamente in crisi il cuore della città e la nostra circoscrizione – conclude il capogruppo di F.I. – deve battersi in prima linea, a cominciare proprio da questa assemblea aperta alla cittadinanza.