Il 2 ottobre 2011 si è svolto l’“HUNTING TINTORERA” primo torneo in modalità combat Stealth organizzato dalla Gladio X° Legio Softair Foligno

Foligno, 08/10/2011

Il combat è stato giocato tra le bellissime quanto impervie colline Umbre comprese tra le località di Valtopina, Capranica e San Michele (Foligno) in un terreno boschivo di 9kmq rese ancora più suggestive da una calda e soleggiata giornata insolita per quella zona in questa stagione.
E’ proprio per questa occasione che le tranquille colline Umbre si sono trasformate nelle fitte foreste tropicali della regione di Ochabamba in Colombia, dove lo spietato boss del narcotraffico Eloy Esteban Tintorera si è rifugiato in seguito ad un duro colpo ricevuto dalla polizia Colombiana e dove in breve tempo ha riorganizzato un esercito privato di narcotrafficanti, mercenari e bande di strade reclutate dai sui sottoposti che pagati in dollari e cocaina difendono il loro capo e il suo sporco traffico.
Ad osteggiare il Boss Tintorera forze congiunte Boliviane e Special Forces Statunitensi inviate nell’area per bloccare definitivamente lo sporco traffico di droga ed eliminare il pericoloso narcotrafficante. A questo evento hanno partecipato 11 squadre 190 partecipanti 150 softgunner più i 40 nascos che per le sette ore del game hanno compiuto un lungo percorso per i vari Obj raggiungibili da vari waypont situati in punti segnatali attraverso la raccolta di coordinate GPS e il raggiungimento finale del covo di Tintorera soprannominato The Rock situato dentro i ruderi di una torre medievale della Famiglia Trinci Signori di Foligno dal 1305 al 1439 per cercare di eliminarlo.
La strada boschiva percorsa dalle squadre durante l'arco della giornata è stata di circa 12/13 km reso difficoltoso da forze narcos e pattuglie sul territorio che non hanno reso la vita facile agli intervenuti facendo imboscate e interdizione su strada, una volta raccolte tutte le coordinate GPS per raggiungere i bunker e poi il Quartier generale di tentorera, le squadre hanno concluso la giornata ritrovandosi al punto di esfiltrazione

L’evento è stato vinto dai Cani Rabbiosi Soft Air Team Foligno seguiti dalla Decima Legio Pisaurum di Pesaro, mentre al terzo posto a parimerito la Legio Seconda Parthica di Pomezia e il 9° Incursori Roma, le altre squadre che hanno partecipato sono, Panter Bologna, Head Hunters Arezzo, Angel’s Fire Terni, WGG Prato/Firenze, Black Phoenix Softair Roma, ASCU asd Perugia, I Lagunari di Orbetello Grosseto.

Da segnalare la presenza della Croce Rossa Militare che con i propri uomini e mezzi hanno garantito la sicurezza sul territorio in caso di eventuali infortuni.

Nota negativa della giornata, la fuga in extremis del Boss Tintorera, cioè presuppone che il narcotrafficante potrebbe tornare….. tenetevi pronti.

CLASSIFICA:
1. CANI RABBIOSI (MK43 A&K) FOLIGNO
2. DECIMA LEGIO PISAURUM (G36C SRC) PESARO
3. LEGIO II PARTHICA POMEZIA (M4 CQB SRC) (9° INCURSORI ROMA A PARIMERITO DOPO CONTROVERIFICA MORTI)
4. PANTER BOLOGNA
5. HEAD HUNTERS AREZZO
6. ANGEL'S FIRE TERNI
7. ASCU PERUGIA
8. WGG PRATO
9. LAGUNARI DI ORBETELLO GROSSETO
10. BLACK PHOENIX SOFTAIR ROMA