Trevi, la comunanza agraria di Ponze si rinnova

Trevi, 07/10/2011

Lantica comunanza agraria di Ponze si rinnova, fa largo ai giovani ed elegge come presidente Luigi Moccoli, 35 anni, che subentra a Lorenzo Moccoli, storico presidente che per tanti anni ha retto le sorti dellassociazione. Laltra novità è rappresentata dallingresso nel consiglio di amministrazione di Roberto Moccoli , anche lui under 40, che si affianca agli altri consiglieri eletti: Pietro Moccoli, Lorenzo Moccoli, Domenico Moccoli, Francesco Moccoli. La comunanza si è costituita nel lontano 1932, in seguito alla liquidazione dei diritti di uso civico, di pascolo e legnatico da parte del Commissario degli usi civici di Roma. E un'associazione di frazionisti che godono di particolari benefici legati all'uso di terreni agrari, che gestisce una proprietà di circa 117,20 ettari, ha un consiglio di amministrazione, un presidente, un segretario (Angelo Rosichetti) e una assemblea di utenti. Gli utenti, che utilizzano i terreni boschivi, a pascolo, fabbricati e rifugi, sono tutti appartenenti alla numerosa famiglia Moccoli che fino agli anni '70 ha abitato il piccolo centro montano di Ponze posto a oltre 800 metri di altitudine tra il Colle di Ponze (m 901) e il Colle Maggio (m 929). Fondamentale il ruolo di questa piccola, ma preziosa realtà agraria che in collaborazione con il Comune di Trevi, la Comunità montana e la Regione Umbria si adopera da circa 80 anni per la realizzazione di interventi a difesa del territorio, dei boschi, dei pascoli e del bestiame ancora presente. Grazie a questa sinergia con altri enti, infatti, nel corso degli anni sono stati costruiti laghetti artificiali, recuperate sorgenti, tracciati nuovi sentieri, sistemato la principale via di accesso a Ponze&il tutto a beneficio non solo degli utenti, ma di tutta la collettività. La nuova gestione intende impegnarsi, oltre che ovviamente in azioni di tutela e valorizzazione della montagna, anche nella promozione della vivibilità e della vocazione turistica del territorio montano.