Presentata a Foligno la XIII edizione del festival “Primi d’Italia”

Foligno, 20/09/2011

Villaggi del gusto, attenzione all’ambiente, promozione dei prodotti tipici italiani: sono gli ingredienti della XIII edizione del festival “Primi d’Italia”, in programma a Foligno dal 29 settembre al 2 ottobre. Ci saranno 14 villaggi del gusto che proporranno assaggi con circuiti degustativi e 90 chef in una manifestazione in cui sono presenti 50 pastifici artigianali, 36 pastifici nazionali e 200 aziende del settore alimentare.
“Nel tempo la rassegna è cambiata, si è evoluta anticipando tendenze come quella di privilegiare prodotti artigianali di eccellenza – ha detto Roberto Prosperi, presidente di Epta, la società che promuove l’evento in collaborazione con Comune di Foligno, enti e soggetti privati – ma ha anche attirato un pubblico giovane sempre più interessato agli approfondimenti sul tema dell’educazione alimentare”.
In quest’ottica il convegno d’apertura, promosso dalla Fondazione Cassa Risparmio di Foligno e moderato da Mauro Casciari, inviato de Le Iene - riguarderà il tema della “Pubblicità ingannevole – la scorretta informazione alimentare”. L’incontro, aperto agli studenti, vuole fornire ai giovani strumenti per una corretta informazione.
Il presidente regionale di Confcommercio, Aldo Amoni, ha sottolineato che si tratta di “una manifestazione in crescita, ormai consolidata” mentre il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, ha ricordato che “l’importanza della manifestazione è data dal legame con le tipicità del territorio”.
Il festival si caratterizza per un’attenzione sempre più ampia per l’ambiente e anche quest’anno si cercherà di ridurre al minimo l’impatto ambientale grazie all’utilizzo di stoviglie biodegradabili e compostabili in Mater-Bi usati per la raccolta differenziata dell’organico.
Ci saranno anche momenti di intrattenimento con Giovanni Cacioppo, Tiziana Rivale, Gene Gnocchi, Anna Moroni e Andy Luotto. Previsti premi per Enrico Mentana, Luca Giurato, Carlo Cambi, Mauro Casciari e Giancarlo Magalli.