Fidejussione a garanzia di un mutuo da parte del comune

Foligno, 17/09/2011

In relazione a quanto dichiarato dal Capogruppo del PDL in merito alla pratica relativa alla fidejussione, si intende precisare quanto segue:
Innanzitutto è dovere di tutti i consiglieri essere presenti in Consiglio Comunale, anche di opposizione, in quanto eletti per amministrare questa città. Non essere presenti rappresenta una mancanza di senso delle Istituzioni e dimostra di non avere a cuore l’interesse della città, infatti all’ordine del giorno dello scorso Consiglio erano presenti pratiche importanti da discutere ed approvare.
Inoltre il Consigliere Meloni fa della inutile dietrologia sulle assenze di alcuni Consiglieri di maggioranza, tutti giustificati dallo stesso vicepresidente del Consiglio (del PDL). O Meloni ha notizie diverse?!?
La pratica in oggetto è stata approfondita più volte in commissione, dove sono stati chiariti tutti gli aspetti, anche quelli tecnici. Peraltro ogni Consigliere può chiedere ulteriori chiarimenti ai responsabili degli uffici ed allo stesso Segretario Generale anche durante il Consiglio.
Non si capisce veramente di quale risparmio per i cittadini il Consigliere Meloni parli e di che cosa ricade sulle spalle degli stessi, infatti il Comune non deve minimamente far fronte ad alcuna spesa, ma solo garantire l’affidabilità della società.
In questo caso il comune pone una fidejussione a garanzia di un mutuo, contratto da una società sportiva, la Fulginium nella fattispecie, per la realizzazione di impianti sportivi su aree di proprietà comunali e che rappresentano di conseguenza un valore per la comunità folignate.
Questa è una procedura regolare e di normale adozione.
Auspichiamo che altre società si attivino per realizzare altri impianti, sicuramente questa amministrazione darà, la propria garanzia, anche, se necessario, adottando di nuovo la stessa procedura.
Consideriamo un valore per la città tutta una società sportiva che si fa carico di un mutuo di oltre 300 mila euro per la realizzazione di un campo da calcio sintetico che, a termine della concessione, sarà di proprietà del Comune di Foligno, senza che quest'ultimo, lo vogliamo sottolineare, sborsi un euro per l'operazione
Invece di riconoscere l’impegno di società sportive che si impegnano attivamente sul territorio, il PDL cerca in tutti modi di boicottarne il lavoro per soli scopi di tornaconto politico e questo non è accettabile.

I capigruppo di maggioranza:

Giovanni Patriarchi – PD
Alessandro Pacini – Rifondazione Comunista
Ivano Bruschi – SEL
Emiliano Belmonte – Partito Socialista
Sergio Cecchini – Foligno Soprattutto