Legambiente ribadisce la propria opposizione all'incenerimento dei rifiuti: la priorità è nella loro riduzione, nella raccolta differenziata e nel riciclaggio

Umbria, 31/03/2011

Dopo il voto in Consiglio regionale di ieri con il quale si è dato il via libera alla progettazione dell'inceneritore per la chiusura del ciclo dei rifiuti in Umbria, Legambiente interviene ribadendo la propria convinzione che nella nostra regione non c'è bisogno di vecchi e nuovi inceneritori, nè dell'ampliamento indiscriminato di discariche.

"A parole tutti sostengono la priorità della riduzione dei rifiuti, della raccolta differenziata e del riciclaggio secondo quella che viene definita la gerarchia europea delle 4 R - dichiara Alessandra Paciotto presidente di Legambiente Umbria - ma il voto di ieri dimostra sostanzialmente il contrario.
Warning: printf(): Too few arguments in /home/httpd/vhosts/folignonews.it/httpdocs/articolo.php on line 65