CAPETAV 2011 l'evento si avvicina

Bastia Umbra, 15/03/2011

Due mesi o se volete 60 giorni all'alba, un respiro e ci siamo. La seconda edizione dell'attesissima kermesse umbra dedicata alla caccia, alla pesca e al tiro al volo, si terrà infatti il 20, 21 e 22 maggio presso i padiglioni di Umbria Fiere a Bastia Umbra (PG). Molte le novità in programma senza rinunciare agli ingredienti che ne hanno determinato già l'anno scorso il successo cioè la presenza di piccoli e medi imprenditori che hanno superato la crisi del settore in virtù della loro intelligenza e tenacia. Parliamo di tante armerie che si sono via via ingrandite e si sono specializzate su alcuni prodotti di nicchia; non mancheranno naturalmente i grossi imprenditori. La scossa che è stata data al settore pesca ci induce quets'anno all'ottimismo anche per la presenza dei campionati del mondo in Umbria, mentre le manifestazioni legate al tiro libero, in una terra di dirigenti ed atleti ai quali si accompagnano strutture eccellenti già sanno di un successo assicurato, intanto si comincia il 2 e 3 aprile con il 1° Trofeo CAPETAV fossa olimpica-compact. Accanto alla varietà dei prodotti del mercato, il visitatore avrà modo sia di accedere a momenti importanti con i vari "Focus" che si sussegueranno sul "Ring" dei vari padiglioni, sia a vere e proprie lezioni impegnate sulle più attuali problematiche. I docenti della Facoltà di Veterinaria dell'università di Perugia daranno lezione sulle malattie dei cani e saranno a disposizione dei visitatori per eventuali chiarimenti, mentre esperti del settore parleranno del tiro a palla, di carica e ricarica delle cartucce. Si attende anche con interesse e curiosità il Raduno Nazionale del Lagotto Romagnolo, a cui faranno da contorno una serie di dimostrazioni pratiche per la ricerca del tartufo. Come si sa, le terre del centro Italia sono particolarmente vocate alla raccolta del prezioso tubero e molti cacciatori sono anche cercatori, un binomio che si sposa in cucina per la delizia dei palati. Palati che saranno deliziati anche dalle specialità dei Pescatori di Professione del Trasimeno che saranno presenti con la loro millenaria tradizione e passione. La cinofilia vedrà, oltre il Raduno Nazionale del Lagotto, una mostra regionale dalla quale ci si aspetta per le tradizioni della cinofilia umbra una presenza massiccia, in particolare per i cani da seguita visto il loro considerevole utilizzo nella caccia al cinghiale. Anche il mondo del collezionismo non è stato certamente trascurato e dopo la buona presenza dell'anno scorso ci si attende un salto di qualità anche perché gran parte degli appassionati si sono recentemente costruiti in associazione. Nel campo dell'editoria già importanti case editrici hanno dato la loro adesione che servirà per qualificare ulteriormente la fiera. La giornata conclusiva vedrà alzarsi nel cielo della fiera i rapaci dei Falconieri del Re, per ricordare una tecnica di caccia che ha alle spalle una tradizione secolare.

Se è vero che è difficile ripetersi, l'ambizione è quella di migliorarsi, le premesse ci sono tutte. Arrivederci dunque a Bastia Umbra il 20, 21 e 22 maggio per la 2ª edizione di CAPETAV

Sito www.capetav.com