Avis provinciale festeggia i 50 anni a Foligno

Foligno, 09/03/2011

L’Avis provinciale festeggia i 50 anni a Foligno, dove fu costituita nel 1961. In occasione di questa ricorrenza l’Avis ha promosso una serie di eventi che precederanno l’assemblea annuale in programma domenica 20 marzo a Palazzo Trinci.
Questi appuntamenti sono stati organizzati con il patrocinio del Comune di Foligno e la collaborazione dell’Avis comunale. Venerdì 11 marzo, dalle 18,30 alle 21,30, alla taverna del rione Badia, in via San Salvatore Piccolo, si esibiranno 4 band musicali: Darstaller, Ground Wave, Nim, Roket Baby Dolls mentre sabato 19 marzo, alle 21, al teatro San Carlo, sarà messa in scena dalla compagnia “Laboratorio teatrale del martedì”, composta da donatori Avis, la commedia brillante “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo. In una conferenza stampa il presidente dell’Avis provinciale, Andrea Mocchi, ha ricordato che nel 1961 erano 6 le sedi dell’Avis nei Comuni della provincia di Perugia con circa 600 donatori. Oggi le sedi Avis sono 44 con oltre 23mila donatori di sangue (nel 2010 ci sono state 35.212 donazioni). Al momento non è stata però raggiunta l’autosufficienza a coprire le necessità degli ospedali umbri a causa dei sempre maggiori consumi di sangue ed emoderivati, diretta conseguenza dell’aumento della vita media e delle aumentate possibilità di eseguire trapianti. Mocchi ha sottolineato che “il fatto di essere donatori periodici di sangue è d’altronde anche uno strumento prezioso per poter controllare il proprio stato di salute: nel corso del 2010 oltre il 10 per cento dei donatori periodici Avis nella provincia di Perugia – circa tremila persone – grazie alle analisi alle quali sono stati sottoposti, sono riusciti ad avere informazioni per migliorare il loro stato di salute”. L’assessore Elisabetta Piccolotti ha posto l’accento sul grande “contributo fornito dai volontari che da 50 anni aiutano la comunità”.