Mismetti: “Nessun inasprimento delle relazioni sindacali”

Foligno, 04/03/2011

“E’ del tutto fuori luogo parlare di inasprimento delle relazioni sindacali solo per il fatto che si è dimesso un sindacalista della Uil: è una dinamica interna al sindacato, niente altro”. Lo sottolinea in una nota il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, a proposito della presa di posizione della Uil che ha abbandonato il tavolo della delegazione trattante, relativa al personale, per il fatto che non si è voluto discutere le motivazioni delle dimissioni del sindacalista della Uil, dopo che un rappresentante di un altro sindacato aveva espresso dubbi sui motivi che avevano indotto il rappresentante della Uil a dimettersi. “Nella delegazione trattante si affrontano i temi relativi al personale – ha detto Mismetti – non certo le questioni interne ai sindacati. Rigetto inoltre l’allusione ad eventuali pressioni esercitate da questa amministrazione”.
Il vicesindaco Massimiliano Romagnoli, che ha la delega al personale, si è detto disponibile al confronto con la Uil, anche al di fuori della delegazione trattante, “per comprendere le rimostranze espresse dal sindacato che ha sempre fornito un contributo importante”.