Anniversario Unità d’Italia, il 4 marzo presentazione del libro “Mariano Piervittori, pittore dell’Italia Unita” di Alessandra Migliorati

Foligno, 03/03/2011

Nella sala del Consiglio comunale si tiene venerdì 4 marzo, alle 17,30, la presentazione del libro “Mariano Piervittori, pittore dell’Italia Unita” di Alessandra Migliorati (Edizioni Orfini Numeister). L’iniziativa rientra tra gli appuntamenti programmati per ricordare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Alla presenza dell’autrice intervengono Sergio Gentili, presidente del Consiglio comunale, Rita Zampolini, coordinatrice del comitato comunale per il 150° dell’Unità d’Italia, Nando Mismetti, sindaco di Foligno, Romano Ugolini, preside della facoltà di scienze della formazione dell’Università degli studi di Perugia e presidente dell’Istituto per la storia del risorgimento italiano, Caterina Zappia, docente di storia dell’arte contemporanea dell’Università di Perugia.
Mariano Piervittori ha operato in prevalenza in Umbria, lasciando però traccia anche nelle vicine Marche, dove era nato. Fu un artista completo, impegnato in un’opera tanto vasta quanto sorprendente per varietà e qualità sempre elevata. Nel ripercorrere il suo iter creativo è accaduto spesso di scoprire opere fino ad ora sconosciute o almeno mai studiate; è questo il caso dei numerosi bozzetti, disegni e cartoni, per la quasi totalità inediti, che vengono pubblicati in coda a questo volume. Con Mariano Piervittori la vicenda della pittura in Umbria nell’Ottocento si arricchisce di un vero protagonista attraverso il quale meglio comprendere il complesso clima culturale del momento in cui l’Italia stava raggiungendo la sua unità. L’autrice, Alessandra Migliorati, è docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università degli Studi di Perugia. Ha condotto diversi studi ed è stata coautrice di numerosi cataloghi sul patrimonio museale regionale del XIX e XX secolo. Dopo un primo studio su Piervittori (1992/93), con questo lavoro ne amplia e approfondisce il catalogo pubblicando, per la prima volta, il corpus di oltre 300 disegni originali.