8 marzo, il programma delle iniziative

Foligno, 03/03/2011

L’esperienza dello sportello donna nei Comuni di Foligno, Trevi, Spello, il progetto “Guichet Femme” in Marocco, l’incontro con la scienziata Lucia Votano, che dirige i laboratori nazionali del Gran Sasso, la proiezione di pellicole, la presentazione della settima edizione dei Quaderni dell’8 marzo costituiscono i principali appuntamenti promossi dal Comune di Foligno in occasione della giornata dell’8 marzo.
Il programma delle iniziative è stato presentato stamani in Comune, presenti l’assessore alle pari opportunità, Rita Zampolini, il presidente del laboratorio di scienze sperimentali, Maurizio Renzini, il direttore del laboratorio di scienze sperimentali, Pierluigi Mingarelli e la disegnatrice Francesca Greco, che ha curato il manifesto.
Si parte già giovedì 3 marzo, alle 16,30, con l’incontro “Lo sportello donna e le Guichet Femme”, che racconta il lavoro svolto dallo sportello donna, anche attraverso una pubblicazione. Verrà inoltre illustrato il progetto “Le Guichet Femme” portato avanti in Marocco attraverso l’azione di cooperazione decentrata di Felcos Umbria. Intervengono domani, oltre alla Zampolini, anche Barbara Falasca, coordinatrice del progetto Sportello Donna, Marina Ramatelli, presidente associazione “La Coccinella”, Giovanni Saporiti di Felcos, Stefania Moccoli, assessore alle pari opportunità del Comune di Trevi, Joseph Flagiello, presidente di Felcos Umbria e assessore alla cooperazione del Comune di Foligno, Daniela Albanesi, presidente del centro pari opportunità della Regione Umbria. Nella giornata di martedì 8 marzo (alle 10,30, sala conferenze di Palazzo Trinci) si tiene l’incontro “Dall’infinitamente grande all’infinitamente piccolo”, in collaborazione con il laboratorio di scienze sperimentali di Foligno, con la partecipazione degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e della scienziata Lucia Votano, che, nel pomeriggio (alle 16,30, sala video dell’Auditorium San Domenico) parlerà a proposito del “ruolo delle donne nel mondo della ricerca”. Per l’occasione sarà presentata la settima edizione dei Quaderni dell’8 marzo e verranno proiettati alcuni spezzoni della manifestazione del 13 febbraio scorso “Se non ora quando?”. In serata, alle 21 al Supercinema Clarici, proiezione del film “Persepolis”. Altre due iniziative sono in programma il 24 marzo (ore 17, sala video dell’Auditorium San Domenico) con la presentazione del libro “Donne del Risorgimento” e il 30 marzo con la proiezione (alle 16,30 al Supercinema) del film “Tutta la vita davanti”, seguito da un dibattito.
Nel corso della presentazione delle iniziative l’assessore Zampolini ha sottolineato che “l’8 marzo sarà una giornata di riflessione” mentre Francesca Greco ha spiegato il significato del manifesto (dove una donna sgonfia con un ago una ‘coniglietta’, a forma di palloncino, un po’ discinta). “Potrebbe sembrare un’immagine banale – ha detto la Greco – ma mostra il senso d’insofferenza di tante donne ma anche di tanti uomini verso un certo tipo di considerazione dell’universo femminile”.