Il Monumento ai Caduti di Bevagna in restauro

Bevagna, 09/03/2006

Fra poco partiranno i lavori di restuaro conservativo della parte litica e delle sculture in bronzo del monumento ai Caduti della Prima guerra mondiale che si trova all’interno dei giardini pubblici. L’opera, costruita negli anni ’30 del secolo passato, è caratterizzata da un impianto architettonico che inizia con una gradinata sopra la quale si trova un potente basamento che termina, nella sua parte più alta, con un gruppo scultoreo di grande pregio. In basso è ben evidente una figura maschile con aratro, in alto invece è posizionata una figura femminile alata. Nella scultura si notano un fregio e una targa. Gli anni che passano, le intemperie, la polvere e lo smog hanno, per ovvi motivi, deteriorato il manufatto. Una patina di sporco, composta essenzialmente da microrganismi e una evidente diffusione di ossido e di sali di rame ne compromettono attualmente l’unità estetica. Le parti decorative presentano problemi di conservazione. Gli elementi in bronzo sono ricoperti di sporco, unto e fuliggine.
“Per questi motivi i lavori di restauro che presto partiranno – tiene a precisare il sindaco di Bevagna, Enrico Bastioli – sono oggi importanti per far tornare l’opera al suo antico splendore” . Infatti i processi di corrosione in atto peggiorano ulteriormente le sue condizioni. La grande quantità di depositi che si sono accumulati e la corrosione concorrono a far progredire in maniera rapida la situazione di degrado. Ma il problema sarà risolto presto. Gli interventi previsti nel progetto faranno tornare il monumento alla sua situazione originaria per la gioia della popolazione e dei frequentatori del parco cittadino ove è collocato da tanti anni.