Il convegno sul metanolo – sabato 25 febbraio 2006

Montefalco, 27/02/2006

Montefalco ha dimostrato , ancora una volta , di essere una delle città più importanti dell’Umbria per ciò che riguarda il vino . Sabato 25 febbraio 2006 , presso la sala consiliare del comune , si è parlato di alcool metilico e dei disastri che provocò al settore vinicolo . Esattamente venti anni fa , il 18 di marzo del 1986 , a Milano , il sostituto procuratore della Repubblica Alberto Nobili dette il via ad una inchiesta che , nel giro di pochissimi giorni , scoprì che in alcune partite di vino era stato aggiunto il metanolo , un prodotto estremamente tossico per l’organismo se viene ingerito in dosi elevate . L’indagine di allora appurò che morirono alcune persone dopo aver bevuto da alcune bottiglie sospette . Le successive analisi dimostrarono che nel sangue dei dececuti c’erano dosi eccessive di alcool metilico . Immediatamente dalla Procura partirono comunicazioni giudiziarie . L’ipotesi di reato era quella di omicidio colposo plurimo e lesioni colpose nei confronti di alcune aziende italiane produttrici .
Lo scandalo assunse in poco tempo dimensioni internazionali . L’immagine del vino italiano , in quel periodo , rischiò di scomparire dalla faccia della terra . Il Governo , per scongiurare una crisi irreversibile e disastrosa per l’economia di un intero settore , prese immediati provvedimenti che , per fortuna , riuscirono ad eliminare , alla radice , le sofisticazioni di carattere alimentare , ivi compreso l’uso criminoso dell’alcool metilico . Da allora tanto tempo è passato . Con coraggio e determinazione il vino italiano è riuscito di nuovo a riconquistare spazi in Europa , negli Stati Uniti ed ora anche in Cina . E’ insomma tornato ad essere un prodotto di eccellenza tanto da gareggiare , alla pari , con la Francia e gli altri paesi emergenti , come , ad esempio , l’Australia . L’incontro di Montefalco ha messo nei cassetti della memoria le ombre del passato . Oggi , a New York o Berlino , chi beve Sagrantino o Brunello sorseggia liquori dal gusto inconfondibile e di assoluta qualità .
Il sindaco di Montefalco , Valentino Valentini , ha portato i saluti dell’amministrazione cittadina . Erano presenti , Paolo Benvenuti , direttore generale della associazione nazionale Città del Vino , Sergio Marini , presidente della Coldiretti regionale , Fabio Renzi , segretario generale di Symbola , Filippo Antonelli , presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco e Marco Caprai , imprenditore . Il ruolo di moderatore è stato svolto da Fabio Cortese , giornalista Rai.