E78: Marini e Rometti su approvazione tracciato

Umbria, 12/05/2010

“La definizione del tracciato che determinerà una soluzione per la E78 rappresenta un significativo passo in avanti nell’ottica di migliorare e potenziare l’accessibilità delle aree interne umbre, favorendo la possibilità di innesco di meccanismi di sviluppo socio-economico nei territori attraversati”. Lo sottolineano in una nota congiunta, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e l’assessore regionale ai trasporti, Silvano Rometti, in seguito all’approvazione da parte della Commissione istituita dal Ministero delle infrastrutture di un tracciato condiviso per la E78.
“La Commissione Tecnica mista si è riunita più volte concludendo i lavori in anticipo rispetto al termine ultimo stabilito ed individuando il tracciato ritenuto meno impattante sulla base di criteri di tipo ambientale, vincolistico, di impatto territoriale e di complessità realizzativa, misurabili per lo più secondo parametri numerici oggettivi. Ora – prosegue la nota - su tale itinerario l’Anas dovrà redigere il progetto preliminare da sottoporre a ‘VIA’, per poi passare al vaglio del CIPE per lo stanziamento dei finanziamenti necessari alla realizzazione dell’opera che dovrà essere realizzata con tutte le precauzioni e il minor impatto ambientale possibile”.
L’intervento fa parte dell’itinerario trasversale E78 Grosseto – Fano, la cui importanza è sancita sia dal Piano Generale dei Trasporti e della Logistica che dalla Legge Obiettivo ed è confermata dagli strumenti di pianificazione settoriali (Anas) e regionali poiché l’itinerario della E78 ha la funzione strategica di colmare l’evidente carenza infrastrutturale nei collegamenti trasversali trans-appenninici della penisola, nel settore centro settentrionale.