“La giunta delle tasse è stata per anni quella di centro sinistra”

Montefalco, 12/05/2010

Non si fa attendere la replica dell’amministrazione comunale agli attacchi del gruppo di minoranza del Pd su alcuni degli aspetti del bilancio di previsione recentemente approvato. “Oltre all’assenza di argomentazioni, difetta anche la memoria ad alcuni degli ex amministratori, dimentichi degli atti che loro stessi hanno approvato nella passata legislatura. Gli aumenti della tia, infatti, sono dovuti a maggiori costi del servizio di gestione, da loro affidato alla Vus, che accomuna la nostra situazione a tutti i Comuni del comprensorio. Noi, quindi, ci troviamo a subire scelte effettuate dai nostri predecessori, che ora cercano di mischiare le carte in tavola. Come mai negli ultimi dieci anni, il Pd che oggi protesta in modo così acceso, non ha mai reso pubblica la sua insoddisfazione nei confronti del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti? E ancora, perché le altre amministrazioni di centro sinistra dei Comuni a noi limitrofi non fanno fronte comune per porre all’attenzione della Vus precise valutazioni sulla gestione dei rifiuti? Noi abbiamo cercato di ridurre al minimo l’aumento della tassa, ottenendo al contempo un ampliamento del servizio di raccolta e la spazzatura del centro nei giorni festivi di tutto l’anno. Peraltro l’aumento dei costi raggiunse cifre esorbitanti durante la precedente legislatura, quando i rincari tra il 2005 e il 2009 sono arrivati a crescere quasi del 41 per cento per un nucleo familiare di due componenti con un’abitazione di 100 metri quadrati.
Nello stesso tempo, proprio per ridurre i costi per l’intera collettività, invitiamo i cittadini all’esercizio di un’attenta differenziazione dei rifiuti, nonché un loro corretto inserimento negli appositi raccoglitori, evitando sprechi di spazio o abbandono fuori dai cassonetti. Stesso discorso per i compensi degli amministratori, il cui aumento è stato conseguente alla delibera numero 18 del 23 gennaio 2006 approvata dalla precedente giunta, che prevede la distinzione dei compensi agli amministratori che vengono da lavoro dipendente da quelli con lavoro autonomo. Peraltro l’attuale giunta ha ridotto costantemente i rimborsi per rappresentanze esterne, nonché quelli chilometrici, come risulta dagli atti d’ufficio. Un’ultima considerazione sulla pressione fiscale: con la delibera di giunta numero 56 del 12 aprile 2005 venne deliberato un aumento della tosap intorno al 30 per cento. Noi siamo riusciti a tagliare l’Ici, creare un fondo di solidarietà, ridurre le spese per il personale e i servizi: qual è la giunta delle tasse?”