Ruolo e competenze degli amministratori dei Comuni, delle Province e delle Comunita’ Montane dopo la riforma della pubblica amministrazione

Umbria, 09/05/2010

Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, Villa Umbra, loc. Pila, Perugia 8 maggio 2010

Rilevante partecipazione di Amministratori umbri e di altre realtà locali, anche di fuori regione, al seminario promosso dal Consorzio “Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica”, su RUOLO E COMPETENZE DEGLI AMMINISTRATORI DEI COMUNI, DELLE PROVINCE E DELLE COMUNITA’ MONTANE DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE tenutosi presso Villa Umbra l’8 maggio 2010.
I lavori sono stati aperti dal dott. Alberto Naticchioni, Amministratore Unico del Consorzio Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, che ha annunciato la costituzione di un Forum sulla Riforma della Pubblica Amministrazione “Riforma Brunetta”, in collaborazione con ANCI, UPI, UNCEM e Consiglio delle Autonomie Locali. Il forum avrà l’obiettivo di supportare il Sistema Umbro nell’applicazione della Riforma per fare si che questa risulti omogenea e uniforme nella Regione. Il Forum inizierà i suoi lavori nel mese di settembre e si avvarrà del contributo degli esperti docenti che già collaborano con la Scuola nella realizzazione delle iniziative seminariali organizzate; il forum sarà utile per una migliore applicazione delle normative nazionali e per approfondire in maniera concreta i mutamenti che si stanno verificando nelle realtà locali, in particolare dei piccoli comuni che hanno necessità di un maggior supporto.
Il dott. Aviano Rossi, Vice Presidente della Provincia di Perugia, nel breve intervento, ha voluto mettere in evidenza come questa Riforma, a prescindere dai vincoli di legge, possa rappresentare un’occasione per gli Enti di innovazione, da cogliere per sperimentare modelli gestionali nuovi e ottenere le migliori performance. Ha poi illustrato le attività dell’Ente in tema di Organizzazione e Comunicazione. Il dott. Rossi ha portato il saluto del Presidente Guasticchi il quale, dopo la sua elezione, ha definito la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica “la Cittadella” della Formazione.
Il relatore, dott. Arturo Bianco, esperto di livello nazionale in organizzazione e gestione degli Enti locali ha evidenziato come, nell’ambito di questa riforma venga disegnata una netta distinzione di competenze tra la sfera politica e la sfera burocratica, e come risulti particolarmente necessaria una stretta collaborazione tra i ruoli ed in particolare come si renda necessaria, per gli Amministratori, una grande capacità di programmazione, gestione del personale, assegnazione degli obiettivi. Il dott. Bianco si è soffermato sui limiti delle progressioni verticali e sui limiti degli incarichi di Dirigenza richiamando le recenti sentenze della Corte dei Conti.
Altre giornate formative rivolte agli Amministratori umbri saranno programmate nell’arco dell’anno. La prossima si terrà il 19 giugno 2010 sull’APPLICAZIONE DEL TRUST NEGLI ENTI LOCALI, con i docenti Maria Moscardi, Leopoldo Minicucci e Romeo Emiliozzi esperti in trust e gestione immobiliare e con il coordinamento della prof.ssa Livia Mercati, assessore al Bilancio al Comune di Perugia.
Parallelamente a tutto ciò va sottolineata la collaborazione della Scuola con Seu Servizio Europa ed Icsim – Istituto per la cultura e la storia di impresa Franco Momigliano, che consentirà di assistere gli Enti locali umbri nella individuazione di opportunità nell’ambito dei programmi dell’Unione europea.