E’ Stefano Di Stasio, pittore tra i protagonisti del movimento dell’Anacronismo, l’artista che dipingerà il palio del Mercato delle Gaite 2010

Bevagna, 30/04/2010

Ad annunciarlo il podestà Giovanni Picuti che spiega: “Di Stasio è già al lavoro e presto ci consegnerà l’opera”.

La capacità attrattiva delle Gaite ha fatto l’ennesimo miracolo, coinvolgendo uno dei massimi esponenti del panorama artistico italiano: Stefano Di Stasio.
E’ lui l’artista che dipingerà, offrendolo in dono, il palio 2010 del Mercato delle Gaite di Bevagna.
“Quando Di Stasio mi è stato presentato da Antonio Carlo Ponti –racconta il podestà Giovanni Picuti- eravamo nella magnifica piazza di Bevagna e ho capito immediatamente che il maestro si sarebbe innamorato della nostra manifestazione. Egli ha addirittura voluto indossare i panni dell’epoca, partecipando alla cena in costume organizzata dalla Gaita Santa Maria. Si è seduto al tavolo, ci ha fatto molte domande e ha seguito i rituali della cena medievale fino a tarda notte.
Se me mi avessero detto che il maestro avrebbe donato il palio al Mercato delle Gaite mentre ero intento a rimirare la sua celebre opera esposta presso il Centro Italiano di Arte Contemporanea “L’autoritratto dopo Cristo” avrei pensato ad uno scherzo. Oggi invece tutto questo è realtà, perché egli è già al lavoro e presto ci consegnerà il palio. Credo che questa mia presidenza non poteva iniziare meglio. Un grazie anche al critico d’arte Carlo Antonio Ponti, che ha permesso tutto ciò e che entra a far parte dell’organizzazione del mercato delle Gaite a pieno merito.