25 Aprile: a Foligno si celebra il 65° anniversario della Liberazione

Foligno, 24/04/2010

Onorificenza a Giorgina Formica, partigiana imprigionata e torturata dai fascisti.

La cerimonia in Piazza della Repubblica e nel pomeriggio al Sacrario di Cancelli.

Alla cerimonia del 65° anniversario della Liberazione, domani 25 aprile, a Foligno sarà presente anche Giorgina Formica, partigiana della Brigata Garibaldi, che, giovanissima, venne imprigionata e torturata dai nazi fascisti, e poi minacciata di fucilazione nel vano tentativo di estorcerle nomi sui luoghi e sui partecipanti alla Resistenza umbra.
Alla signora Giorgina Formica, già decorata con Croce di Guerra al Merito, il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, durante la manifestazione pubblica in Piazza della Repubblica, consegnerà una pubblica onorificenza ed il ‘Baiocco d’argento’, uno dei simboli più rappresentativi della città.
Le cerimonie del 25 Aprile prenderanno avvio alle ore 10,30 con la celebrazione della S. Messa officiata nella Cattedrale di S. Feliciano dal vescovo di Foligno, mons. Gualtiero Sigismondi.
Alle ore 11,30 verranno deposte corone d’alloro davanti ai monumenti ai caduti in Piazza della Repubblica e in Piazza Don Minzoni, alla presenza del Picchetto d’onore del Centro di Selezione Nazionale dell’Esercito, dei rappresentanti dell’ANPI, dell’ANED, delle Associazioni combattentistiche e d’arma, e della Filarmonica di Belfiore.
Alle 11,45 in piazza della Repubblica, il Sindaco di Foligno, Nando Mismetti, terrà un discorso ufficiale sul valore del 25 Aprile, della memoria storica e sull’attualità dei principi della Resistenza.
“Celebrando la Liberazione - ha dichiarato Mismetti – mentre ricordiamo l’insurrezione nazionale che nel 1945 aprì le porte alla convivenza civile, al pluralismo e alle libere opinioni, intendiamo riaffermare la validità e l’attualità dei principi della lotta partigiana, che mobilitarono migliaia di giovani di diversa ideologia, molti dei quali anche nella nostra città”.
Dopo il discorso del sindaco di Foligno, l’assessore alle pari opportunità, Rita Zampolini, darà pubblica lettura dell’onorificenza assegnata alla partigiana Giorgina Formica.
Le cerimonie in piazza della Repubblica si concluderanno con un concerto dell’Associazione Filarmonica di Belfiore.
Nel pomeriggio, alle ore 16, si svolgerà la tradizionale visita al sacrario di Cancelli, fatto costruire da Don Pietro Arcangeli, il sacerdote deportato a Mauthausen, in memoria di quanti subirono la violenza nazi fascista.
In questo luogo di raccoglimento e di memoria, sarà deposta una corona di alloro e verrà celebrata una S. Messa.