Settimana della cultura nella valle del Menotre

Foligno, 23/04/2010

di M.Pia Fanciulli

Visite guidate alle chiese e ai santuari diffusi nell’area compresa tra Vescia a Colfiorito è la proposta della Pro Loco valle del Menotre per la XII Settimana della Cultura. Due appuntamenti che sul filo delle suggestioni offerte da Arte Fede Natura Tradizioni dell’area, hanno scelto di salire dalla valle alla montagna, dai fiumi Topino e Menotre alla sorgente. L’iniziativa è stata illustrata in uno dei borghi della montagna folignate, ad Acqua Santo Stefano, presso l’agriturismo Borgo la Torre, alla presenza dei rappresentanti di Gal (il presidente Giancarlo Picchiarelli), Cedrav (l’antropologo Agostino Lucidi) e Diocesi di Foligno (don Paolo Aquilini), partner dell’evento. Per il primo incontro di domenica 18 il percorso ha condotto da Vescia a Ponte Santa Lucia, mentre da Scopoli si ripartirà domenica 25, alle 15, per raggiungere le località di Rasiglia, Verchiano e Colfiorito (per informazioni 340 4040625 oppure 328 0004856).
Un importante momento quindi di conoscenza e contatto con il prezioso patrimonio storico-artistico della zona, che non dimentica però anche le altre risorse del territorio, ad esempio quelle gastronomiche. Anche in questo caso con un’interessante e piacevole “nota” storica. Per tutta la settimana si potranno infatti rivestire i panni di viandanti e pellegrini del passato – qui passava l’antica via lauretana - degustando nei diversi punti di accoglienza i piatti della cucina locale mangiando “ a conto”, con pasto libero, oppure “a pasto” con menu fisso a base di ricette della tradizione locale. L’incontro di presentazione ha offerto anche l’occasione per un confronto, a dieci anni dalla fondazione della Pro Loco Valle del Menotre, nata subito dopo l’evento sismico del ‘97, sull’oggi e sul futuro di un’area di grande pregio che meriterebbe maggiori progetti e più significativi interventi di valorizzazione.