“Nocera racconta: Storie di antichi popoli”

Nocera Umbra, 14/04/2010

Museo Civico San Francesco Nocera Umbra 20 marzo – 24 aprile 2010

Successo per il laboratorio sulla tecnica dell’intarsio del legno

Grande successo di partecipazione anche per l’edizione 2010 dell’evento “NOCERA RACCONTA. Storie di antichi popoli”, organizzato dalla società Sistema Museo e dal Comune di Nocera Umbra. Si concluderà sabato 17 aprile il laboratorio didattico per adulti, quest’anno dedicato alla tecnica dell’intarsio del legno. Oltre 25 iscritti si stanno cimentando in questa antica e minuziosa arte, per conoscerne tutti i segreti. Si conferma in questo modo l’importanza di iniziative di questo tipo, che permettono di relazionarsi in modo diverso con l’arte diventandone veri protagonisti.
Negli anni passati le lezioni avevano riguardato la tecnica della tempera su tavola, il mosaico romano e la ceramica.

La tecnica dell’intarsio del legno ha origini antichissime, raggiungendo il massimo splendore nel periodo rinascimentale. Ancora oggi si distingue per originalità ed innovazioni che consentono maggiore precisione. Lo stesso Vasari descrisse l’abilità di alcuni intarsiatori nell’arte di “combinare legni tinti di diversi colori per suscitarne prospettive, viticci ed altri oggetti di fantasia che erano stati introdotti al tempo di Filippo Brunelleschi e di Paolo Uccello”.
Il laboratorio è curato con professionalità e cura dal professore Francesco Pannacci e dalla professoressa Clarissa Sirci.

L’evento NOCERA RACCONTA: “Storie di antichi popoli” si propone di trasformare il museo civico di Nocera Umbra nel “salotto buono della città.” Un luogo privilegiato di ascolto, dove l’arte incontra la musica, favorendo quel dialogo impercettibile fra l’osservazione diretta dell’opera e le emozioni che scaturiscono dalle note di un pianoforte. Ultimo appuntamento in calendario il 24 aprile alle ore 17 sarà il concerto per pianoforte del M° Alessandro Deledda. Al termine del concerto sarà offerto a tutti i convenuti un cocktail di saluto, con la consegna dei lavori eseguiti durante il laboratorio didattico.