Banco farmaceutico - In Umbria raccolti 2.324 medicinali

Umbria, 15/02/2006

Si è conclusa positivamente la sesta Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco

Rispetto al 2005 è più che raddoppiata in Umbria la generosità di quanti, sabato 11 febbraio, nell’ambito della sesta Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, hanno dondato un farmaco a chi ne ha bisogno. L’iniziativa, che per l’Umbria ha avuto il patrocinio dalla Regione Umbria, della Provincia di Temi e del Comune di Perugia, era organizzata dall’Associazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con la Federazione Impresa Sociale Compagnia delle Opere e i farmacisti di Federfarma. 2.324 è il totale di farmaci acquistati e donati al Banco durante tutta la Giornata presso le 30 farmacie dislocate in tutto il territorio umbro che hanno aderito all’iniziativa e circa cento sono i volontari che hanno prestato la loro opera fornendo un aiuto prezioso per la buona riuscita della raccolta. L’Umbria per il secondo anno consecutivo prende parte ufficialmente alla Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco e già nel 2005 i risultati sono stati più che ottimi: sono stati raccolti in un solo giorno 1018 farmaci per un valore di circa 5.500 Euro. In tutta Italia la sesta Giornata di Raccolta del Farmaco si è chiusa con un aumento del 30%; i dati dimostrano che ha aderito una persona su due dei clienti delle oltre 2160 farmacie italiane, permettendo di raggiungere la cifra record di 260.000 farmaci donati per un valore economico di 1.450.000 euro. Anifa (Associazione Nazionale Industrie Farmaco di automedicazione) integrerà il successo dell’iniziativa attraverso una sua donazione straordinaria di medicinali. I farmaci raccolti saranno ora consegnati gratuitamente agli enti convenzionati che danno assistenza a molte persone indigenti.