Sentiero Natura: presentati nell’aula verde di Pale i lavori di miglioramento

Foligno, 11/02/2006

Un intervento di 25 mila euro promosso dall’assessorato all’ambiente del comune di Foligno e dalla comunità montana del Subasio, ricompreso nel Piano di sviluppo rurale della Regione dell’Umbria, ha portato alla riqualificazione ed alla messa in sicurezza del sentiero Natura “Belfiore – Pale”. Il tracciato, via preromana già impiegata dai Plestini che costeggia le cascate del Menotre, la forra dell’Altolina, i resti della villa Elisei e del Castello, è oggi gestito dall’associazione Fie - Valle Umbra Trekking, presieduta da Patrizia Nardone. I lavori hanno portato alla ripulitura, al decespugliamento, al ripristino dei gradini d’accesso, al ripristino delle staccionate di sicurezza, alla risistemazione di danni riportati dal maltempo, e dal transito, in alcuni tratti, di mezzi quali mountain bike, moto, motorini. Stamani, l’aula verde dell’Altolina, sempre gestita dall’associazione Valle umbra trekking, ha ospitato l’incontro per l’illustrazione dell’intervento. Paolo Trenta, assessore all’ambiente, ha espresso “soddisfazione per l’ottima integrazione tra soggetti pubblici, quali l’assessorato e la comunità montana, e l’associazione Valle umbra trekking, da anni punto di riferimento per il presidio di un’area così strategica, di cui garantisce il mantenimento della qualità ambientale”. Giancarlo Picchiarelli, presidente della comunità montana, ha insistito sulla necessità di avviare anche altrove collaborazioni con simili soggetti associazionistici, capaci di operare in loco. Ha auspicato altresì che tali interlocutori possano essere presto reperiti per il successo dei prossimi interventi, da effettuarsi nella zona del parco di Colfiorito, a Cancelli, a Sassovivo, e in varie comunanze agrarie. “Centinaia di migliaia di euro da investire per la tutela dell’ambiente, che devono garantire l’incremento di un turismo e di uno sviluppo sostenibile”. Infine Omero Savina, consigliere nazionale della Federazione italiana trekking, e consigliere comunale dei Democratici di sinistra a Foligno, ha ricordato come sin dal 1995 la Fie avesse individuato nell’area dell’Altolina una zona di grande pregio, presentando un progetto per la sua sistemazione, e per l’apertura d’un aula verde da situarsi lungo il sentiero Natura. Oggi, quest’aula, ricavata dai locali della ex scuola elementare di Pale, ospita ogni anno circa 2500 studenti, per attività didattiche, formative, e di sensibilizzazione”.