Domani la Giostra della Quintana di Foligno in piazza San Pietro per scortare l’arrivo dei Re Magi

Foligno, 05/01/2009

A mezzogiorno diretta in eurovisione su rai uno per l’Angelus.

Migliaia di fedeli e turisti domani, 6 gennaio, in piazza San Pietro a Città del Vaticano saranno spettatori dell’arrivo dei Re Magi scortati dalla Giostra della Quintana di Foligno insieme al Calendimaggio di Assisi e alle Gaite di Bevagna per la consegna dei doni a Sua Santità Benedetto XVI. L’occasione è offerta dalla ventiquattresima edizione della manifestazione promossa dall’associazione Europae Fami.Li.A. (Famiglie Libere Associate d’Europa) che ogni anno organizza nel cuore del simbolo indiscusso della cristianità l’arrivo dei Magi.
L’iniziativa è curata in collaborazione con il Comune di Assisi e con il patrocinio della presidenza del Consiglio regionale del Lazio, della Provincia di Roma e del XVII Municipio. Per quest’anno, come noto, in coincidenza con l’ottavo centenario della Regola Francescana è stata scelta come città simbolo Assisi, la quale ha chiesto alla Giostra della Quintana di Foligno di partecipare per comporre il corteo di oltre mille persone al quale prenderanno parte numerose associazioni della città serafica. Laboriosità, creatività e ricchezza delle tradizioni si evidenzieranno attraverso le scenografie ed i costumi dei partecipanti, realizzando un prezioso tessuto di sollecitazioni storiche e culturali, arricchite da una serie di allegorie, per far conoscere al “grande pubblico” quanto di meglio esiste nella storia e nelle tradizioni del territorio del monte Subasio. In particolare i la Quintana di Foligno avrà il privilegio di scortare il Re Magio che recherà con sé l’oro, attorniato da un “seguito” di oltre cento personaggi folignati negli splendidi abiti secenteschi: cavalieri, nobili, tamburini, trombettieri, alfieri, portanomi e porta lance. Ci saranno anche tre cavalieri di giostra vestiti all’eroica: Luca Innocenzi, Lorenzo Paci e Massimo Gubbini. Il tutto sarà coordinato dal presidente della Commissione Artistica, architetto Stefano Trabalza, mentre il Comitato Scientifico coordinato dalla professoressa Anna Maria Rodante ha approfondito il contesto storico.
La manifestazione avrà inizio alle ore 11 con il corteo che muoverà da via della Conciliazione. A metà strada, le città di Assisi e Foligno consegneranno i loro doni alla città di Roma in segno di fratellanza. Alle ore 12 i partecipanti assisteranno all’Angelus, in Piazza San Pietro, trasmesso in diretta Eurovisione su Rai Uno. Al termine, i Re Magi, nei loro sontuosi costumi, raggiungeranno la Casa Pontificia per recare i tre tradizionali, simbolici doni al Papa.
La manifestazione, unica nel suo genere, è nata nel 1985 per fare reinserire l’Epifania come giorno festivo nel calendario civile. Il successo dell'evento è dovuto anche all'originalità della formula ideata dagli organizzatori molti anni or sono ed oggi ancora valida. In particolare consiste nel far arrivare i Re Magi a San Pietro, ogni anno da una diversa località, per rappresentare l’universalità di questa ricorrenza nella liturgia cristiana e portare come dono più bello storia, cultura, tradizioni, prodotti e risorse di questo Territorio, in un simbolico abbraccio di prossimità con tutte le famiglie del mondo.