"Itinerari della dorsale appenninica"

Umbria, 09/12/2008

La delegazione del Sistema Turistico Locale Valli e Monti dell’Umbria Antica è oggi a Bruxelles per promuovere, in occasione di un incontro con tour operator internazionali e giornalisti della stampa di settore, la Guida e il progetto “Itinerari della dorsale appenninica: un laboratorio di turismo per tutti nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini”. Il progetto, che vede la collaborazione dei cinque Sistemi Turistici Locali dell’Appennino (Alta Valle del Tevere, Alto Chiascio, Assisi, Terni e il capofila Valli e Monti dell’Umbria Antica), sarà presentato anche a Monaco il prossimo 16 dicembre.
Il riscontro positivo recentemente ottenuto a Roma, Torino, Milano e Amsterdam ha confermato che l’Umbria appare una delle mete preferite dai turisti stranieri, che gli sport ambientali sono, insieme ai piaceri della tavola, la principale molla di un turismo attivo che non rinuncia all’approfondimento culturale, e che la via dell’incontro fra cultura e impresa è possibile ed auspicabile nel territorio.
“Tra le attrazioni che riscuotono maggiore interesse soprattutto all’estero – spiega Carlo Calandri, presidente del S.T.L. Valli e Monti dell’Umbria Antica, capofila del progetto - ci sono le attività sportive, con particolare preferenza per gli sport praticabili soprattutto nell’area del Nera. Rafting, tubing e canoa si rivelano determinanti per intercettare e garantire un significativo import turistico proveniente da Germania, Olanda e dal resto d’Europa. Tuttavia, la recente Legge regionale (L.15/2008) che introduce forti limitazioni alla pratica di certe attività fluviali, tra cui rafting e canoa, richiede serie e sollecite considerazioni al fine di non compromettere quella che è una risorsa turistica molto importante per tutta l’area. Ma ciò che più importa è valutare attentamente se, a questo punto, i Sistemi Turistici Locali coinvolti nel progetto della Dorsale Appenninica possono proseguire o piuttosto dovranno interrompere la campagna di promozione avviata in tutta Europa”.