Foligno si “collega” con la Scala di Milano per l’inaugurazione della stagione operistica

Foligno, 03/12/2008

Foligno e Milano collegate nel nome di Giuseppe Piermarini, l’architetto della Scala: dal teatro meneghino verrà trasmessa l’inaugurazione della stagione operistica che sarà possibile vedere al Supercinema Clarici, a Foligno, domenica 7 dicembre a partire dalle 18. La proiezione in alta definizione permetterà di poter essere virtualmente all’interno del tempio della musica progettato dall’architetto folignate.
All’interno stesso del libretto di sala una pagina intera è dedicata all’autore del teatro di cui quest’anno si celebra il bicentenario della sua morte. Come è noto le iniziative dureranno due anni ed avranno come sedi Milano e Foligno. Vertice dell’ispirazione musicale verdiana, il Don Carlo descrive un mondo straziato di vittime del potere al tempo della sacra inquisizione spagnola. L’infante di Spagna è innamorato della matrigna, ma desiderato dall’amante del padre. Il trono di Filippo II succube dell’altare: il grande inquisitore ottiene infatti il sacrificio del figlio e dell’amico più leale, Posa. In scena la versione italiana del 1884 (la più concisa delle cinque conosciute) curata da Verdi per la Scala. Quest’anno il direttore è Daniele Gatti, la regia e le scene sono curate da Stéphane Braunschweig.