Decreto anti-crisi

Umbria, 01/12/2008

Nocetti e Gauzzi: “Il Governo ha recepito le sollecitazioni di Confartigianato per sostenere l’economia reale. Sforzo apprezzabile per credito e fisco”.

“Le misure anti-crisi annunciate dal Governo recepiscono molte sollecitazioni avanzate dalla Confartigianato Imprese, e rappresentano uno sforzo apprezzabile per sostenere l’economia reale in questa difficile fase congiunturale.
Per verificare l’utilità dell’impatto sulle imprese attendiamo ora di conoscere i dettagli dei singoli provvedimenti e le concrete modalità attuative”.
Così si sono espressi il Presidente di Confartigianato Imprese Perugia – Massimo Nocetti – e il Segretario – Stelvio Gauzzi - commentando gli interventi approvati dal Consiglio dei Ministri.
In particolare, Nocetti e Gauzzi sottolineano “l’importanza delle misure finalizzate al potenziamento dello strumento dei Consorzi fidi per garantire migliori condizioni di accesso al credito da parte di artigiani e piccoli imprenditori”.
Nocetti e Gauzzi giudicano “altrettanto importanti gli impegni assunti in materia fiscale, soprattutto per quanto riguarda la revisione degli studi di settore. Trova conferma la nostra sollecitazione affinchè tengano conto dei pesanti effetti della crisi sulle piccole imprese”.
Inoltre, il Presidente e il Segretario della Confartigianato Imprese Perugia considerano “una salutare ‘boccata d’ossigeno’ per le piccole imprese la possibilità di pagare l’Iva al momento dell’incasso della fattura, la deducibilità dell’Irap dall’Ires, lo sblocco dei rimborsi Iva ultradecennali e dei pagamenti della Pubblica amministrazione verso i privati, la riduzione di alcuni costi amministrativi come la soppressione della trasmissione telematica dei corrispettivi e della preventiva richiesta ed autorizzazione alla compensabilità dei crediti d’imposta”.
In attesa di approfondire i provvedimenti, Nocetti e Gauzzi esprimono “apprezzamento anche per la valorizzazione della bilateralità negli interventi sugli ammortizzatori sociali”.