Concluso il corso “Archeologia e disabilità”

Foligno, 01/10/2008

Con una dimostrazione pratica delle simulazioni di scavo nel sito archeologico di Santa Maria in Campis si è concluso il corso di formazione “Archeologia e disabilità” riservato a 20 ragazzi disabili del centro socio-riabilitativo La Serra di Borroni, gestito dalla cooperativa sociale Dinamica, e del Laboratorio di Prato Smeraldo, curato dalla cooperativa sociale La Locomotiva.
L’iniziativa è stata organizzata dal gruppo archeologico del Dlf di Foligno e dalle archeologhe Matelda Albanesi e Maria Romana Picuti, con la collaborazione della sovrintendenza archeologica dell’Umbria, della Circoscrizione del centro storico ed il contributo dell’assessorato alle politiche sociali del Comune di Foligno. L’assessore alle politiche sociali, Rita Zampolini, ha giudicato positiva l’iniziativa ritenendola “una concreta opportunità per la conoscenza della città e la valorizzazione del suo patrimonio storico e artistico, offerta anche alle persone con disabilità rappresentando inoltre una forma efficace per stimolare e sviluppare le capacità delle persone stesse”.